Vai menu di sezione

Autenticazione di firma per i passaggi di proprietà dei beni mobili registrati

L'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione dei beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi.
L'Articolo 7 D.L. n. 223 del 4 luglio 2006 convertito in legge n. 248 del 4 agosto 2006 dispone che:
"L'autenticazione della sottoscrizione degli atti e delle dichiarazioni aventi ad oggetto l'alienazione dei beni mobili registrati e rimorchi o la costituzione di diritti di garanzia sui medesimi può essere richiesta anche agli uffici comunali e ai titolari degli sportelli telematici dell'automobilista di cui all'articolo 2 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358, che sono tenuti a rilasciarla gratuitamente, salvo i previsti diritti di segreteria, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego."

Chi può richiedere

Tutti i cittadini

Dove rivolgersi

Ufficio anagrafe

Quanto costa

Euro 16,00 per marca da bollo + Euro 0.50 per diritti di segreteria

Come fare / Cosa fare

Per effettuare l'autenticazione di firma per i passaggi di proprietà dei beni mobili registrati (autoveicoli, motoveicoli o rimorchi di massa complessiva uguale o superiore a 3,5 tonnellate) il venditore deve sempre presentarsi munito del documento di proprietà del veicolo (foglio complementare o certificato di proprietà - CDP) del quale risulti intestatario.
Qualora tale documento sia stato smarrito è necessario effettuare una denuncia di smarrimento alle forze dell'Ordine e richiedere un duplicato presso il Pubblico Registro Automobilistico o la Motorizzazione civile.
Una volta firmato l'atto di vendita del mezzo, lo stesso deve essere trascritto al Pubblico Registro Automobilistico e alla Motorizzazione entro il termine di 60 giorni allegando i codici fiscali dell'acquirente e del venditore, la carta di circolazione e il C.D.P. (certificato di proprietà) o il foglio complementare.
A questo punto verrà rilasciato un permesso per circolare valido 30 giorni, nel corso dei quali la pratica verrà perfezionata.

Riferimenti normativi

Art. 7 D.L. 223/2006 convertito nella legge n. 248 del 4 agosto 2006
Art. 21 D.P.R. 445/2000

Il Ministero dell'Interno ha emanato sull'argomento la circolare n. 3/2006 di data 27 ottobre 2006 avente ad oggetto "autenticazione della sottoscrizione degli atti di alienazione dei beni mobili registrati e degli atti di costituzione di garanzia degli stessi. Art. 7, decreto-legge n. 223/2006", la quale precisa che "al pubblico dipendente è attribuito unicamente il compito di accertare l'identità della persona che sottoscrive l'atto e di attestare che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza" e che "la normativa di riferimento è quella relativa all'art. 21 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445".
Nel sito dell'Ufficio Provinciale ACI di Trento è possibile consultare l'elenco delle agenzie abilitate di tutta la provincia.

Pubblicato il: Giovedì, 23 Marzo 2017 - Ultima modifica: Giovedì, 27 Giugno 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio