Vai menu di sezione

ELEZIONI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI E DEL SENATO DELLA REPUBBLICA

TESSERE ELETTORALI - VOTO ASSISTITO AL SEGGIO E VOTO DOMICILIARE

TESSERE ELETTORALI

La tessera elettorale riporta i dati dell’elettore, il numero e l’indirizzo della sezione. Per essere ammesso al voto ogni elettore dovrà esibire la tessera elettorale, assieme ad un documento di identità personale.Gli elettori sprovvisti di tessera elettorale possono richiederne il rilascio all’ufficio comunale. Per poter esercitare il diritto di voto è quindi importante che ogni elettore sia in possesso di una tessera elettorale che riporti i dati aggiornati della residenza. In caso di furto o smarrimento si può richiedere il duplicato all’ufficio Elettorale. Si può ottenere il duplicato anche in caso di deterioramento della tessera: basterà presentarsi all’Ufficio Elettorale con la vecchia tessera da restituire. Nei casi in cui non sia possibile il rilascio di una nuova tessera, l’ufficio potrà comunque rilasciare agli interessati un attestato sostitutivo da presentare al seggio e valevole esclusivamente per la singola elezione. In caso di esaurimento di tutti i diciotto spazi disponibili nella tessera elettorale per la certificazione del voto, ci si  potrà rivolgere all'ufficio Elettorale, per ottenere il rilascio di una nuova tessera.

Al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate e dei duplicati l’ufficio comunale rimarrà sarà aperto nei due giorni antecedenti la data di inizio della votazione, venerdì 02 e sabato 03 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 e nel giorno della votazione, domenica 04 marzo, per tutta la durata delle operazioni di votazione, dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

VOTO ASSISTITO AL SEGGIO E VOTO DOMICILIARE

Gli elettori ciechi, amputati alle mani, affetti da paralisi agli arti superiori possono farsi accompagnare in cabina da una persona di fiducia per essere aiutati nelle operazioni di voto. Se l’impedimento non è evidente per farsi accompagnare in cabina devono munirsi di un certificato medico rilasciato gratuitamente dall’Azienda Sanitaria che attesti che l’elettore non può esprimere da solo il voto. Il certificato medico può anche essere presentato all’ufficio comunale che annoterà sulla tessera elettorale il diritto al voto assistito. L’interessato non avrà quindi più bisogno di presentare per ogni elezione un nuovo certificato medico. Gli elettori affetti da grave infermità tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali e gli elettori affetti da gravissime infermità tali da impedirne il trasporto con l’ausilio dei servizi di trasporto organizzati dai comuni sono ammessi al voto nella propria dimora.

Tali elettori, nel periodo compreso tra il 40°e il 20° giorno antecedente la data della votazione e cioè tra il 23 gennaio ed il 12 febbraio, devono far pervenire al Sindaco del comune nelle cui liste sono iscritti la dichiarazione attestante la volontà di votare presso la propria dimora, indicandone l’indirizzo completo. A tale dichiarazione devono essere allegati la copia della tessera elettorale e un certificato medico rilasciato dal funzionario medico designato dall’Azienda sanitaria attestante l’infermità fisica e la dipendenza vitale da apparecchiature elettromedicali o la gravissima infermità e l'intrasportabilità. In particolare il certificato medico, di data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, deve attestare l'esistenza delle condizioni di infermità con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato medico, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Le attestazioni mediche sono rilasciate gratuitamente ed in esenzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Venerdì, 19 Gennaio 2018
torna all'inizio del contenuto