Vai menu di sezione

Carta identità elettronica (C.I.E.)

La carta di identità elettronica è rilasciata a tutti coloro che sono residenti o dimoranti nel Comune.
La carta di identità è titolo valido per l’espatrio nei paesi membri dell’Unione Europea ed in quelli con i quali sono in vigore accordi internazionali.

E’ possibile richiedere l’emissione della nuova Carta d’Identità Elettronica (CIE), la quale sostituirà gradualmente la carta d’identità cartacea che, salvo casi eccezionali previsti da apposite circolari ministeriali, non potrà più essere rilasciata.
Le carte di identità già emesse restano comunque valide fino alla loro naturale scadenza e, pertanto, il nuovo documento potrà essere richiesto soltanto a partire dal centoottantesimo giorno precedente tale scadenza.

COSA SERVE PER IL RILASCIO DELLA CARTA DI IDENTITA':
- una fototessera recente;
- la carta di identità scaduta o in scadenza. Se non è più in possesso della carta di identità perché smarrita, dovrà consegnare anche la denuncia di smarrimento fatta alla Questura o ad una stazione dei Carabinieri e un documento di riconoscimento valido (ad es. passaporto, patente, licenza di porto d’armi); in mancanza si procederà all'identificazione mediante due testimoni maggiorenni.
- la tessera sanitaria/carta provinciale dei servizi;
- il titolo di soggiorno in corso di validità, se cittadino/a straniero/a.

Dal 10 febbraio 2012, le carte di identità  rilasciate hanno validità fino alla data  corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, successiva a quella originariamente prevista.

Chi può richiedere

Occorre presentarsi personalmente all'ufficio anagrafe del Comune.
Il Comune identifica il cittadino, acquisisce la foto, la firma, le impronte digitali, il pagamento della carta di identità e rilascia ricevuta. Il nuovo documento verrà inviato per posta entro sei giorni lavorativi dal Poligrafico dello Stato che provvede alla materiale stampa del documento ed all'invio all'indirizzo comunicato al momento della richiesta.
Tenuto conto che non sarà più possibile rilasciare il documento contestualmente alla richiesta, raccomandiamo ai cittadini di rivolgersi all’Ufficio anagrafe in anticipo rispetto alla data di scadenza dell’attuale carta d’identità (non prima, comunque, di 180 giorni dalla naturale scadenza).
Nel caso di richiesta della carta d'identità da parte dei minori è necessaria la firma dei genitori o di chi ne fa le veci quale assenso al rilascio del documento valido per l'espatrio.
La firma del minore è richiesta dai 12 anni. 
I minori di anni 14 possono espatriare a condizione che:
- siano accompagnati da un genitore o da chi ne va le veci. I nomi dei genitori risultano da un certificato di nascita con paternità e maternità che si allega al documento. In alternativa, a richiesta dei genitori o di chi ne fa le veci, è possibile riportare direttamente su tali carte d'identità il nome dei genitori o di chi ne fa le veci.
- alla loro carta di identità sia allegato una dichiarazione, rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, contenente le generalità del soggetto al quale il minore è affidato, convalidata dalla Questura.

Al momento della richiesta della carta d’identità è possibile esprimere anche il consenso o il diniego a donare gli organi e/o tessuti.

Dove rivolgersi

Ufficio anagrafe. Il tempo stimato per l’acquisizione dei dati è di circa 20/30 minuti.

Quanto costa

Il costo del documento è di € 22,21

Note

Si informa inoltre che nei documenti di riconoscimento non è necessaria l'indicazione o l'attestazione dello stato civile.
La residenza , la professione e lo stato civile sono dati che non alterano l'identificazione di un soggetto, per cui, le variazioni a tali dati non danno luogo al rilascio di nuovi documenti.
Sarà comunque cura dell'interessato comunicare all'ufficio richiedente le variazioni di cui sopra nel caso di utilizzo della carta d'identità nei modi previsti dal D.P.R. 28.12.2000 n. 445 (autodichiarazioni - presentazione di tale documento in sostituzione di certificazione, ecc.).

Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Marzo 2017 - Ultima modifica: Mercoledì, 30 Maggio 2018
torna all'inizio del contenuto