Vai menu di sezione

Cambio di residenza

Cosa fare quanto si cambia indirizzo all'interno del Comune o si trasferisce la residenza venendo da altro Comune o dall'estero.

Chi può richiedere

Il cittadino che cambia indirizzo deve segnalare all'Ufficio anagrafe il cambio di residenza entro 20 giorni dalla data in cui si è verificato il cambio di abitazione. E’ un obbligo previsto dall’art. 13, 2° comma, del D.P.R. 30 maggio 1989, n. 223.
Il cambio di residenza può essere segnalato:
- dall'interessato maggiorenne;
- d un qualsiasi componente maggiorenne della famiglia se cambia residenza l'intero nucleo familiare;
- da un terzo delegato maggiorenne, munito di delega scritta e fotocopia della carta di identità del richiedente.

Se il cambio di residenza è richiesto presso una terza persona è necessaria la firma di assenso anche di quest’ultima. 

Dove rivolgersi

Ufficio anagrafe

Tempi di attesa

L'Ufficiale d'Anagrafe, nei due giorni lavorativi successivi alla presentazione delle dichiarazioni, effettua le iscrizioni anagrafiche. Gli effetti giuridici delle iscrizioni anagrafiche decorrono dalla data della dichiarazione.
L'Ufficio Anagrafe provvederà successivamente ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica e, decorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione si intende confermata. In caso di mancanza dei requisiti o di accertamenti negativi da parte del Corpo di Polizia Locale, l'Ufficio anagrafe provvederà a comunicare l'esito negativo al cittadino. L'interessato avrà 10 giorni per presentare le proprie osservazioni. In caso di mancato accoglimento della dichiarazione di cambio di residenza il comune provvederà a ripristinare la posizione anagrafica precedente, annullando l'iscrizione. Il dichiarante decadrà dai benefici nel frattempo conseguiti e dovrà rispondere delle false dichiarazioni.

Come fare / Cosa fare

Presentare allo sportello (o inviare con le modalità sotto elencate) la seguente documentazione per le persone che trasferiscono la residenza:
Documentazione generale
- modulo di richiesta sottoscritto da tutti i componenti maggiorenni 
- copia del documento di identità di tutti i componenti della famiglia
- copia della patente di guida e numero di targa dei mezzi eventualmente posseduti (solo se trattasi di documenti italiani)
- codice fiscale di tutti i componenti della famiglia
Titolo di occupazione dell'alloggio
documentazione attestante il titolo di occupazione dell'alloggio 
Cittadini di stati non appartenenti all'Unione europea
I cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea devono esibire la documentazione prevista nell'Allegato A.

Cittadini di stati appartenenti all'Unione europea

I cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea, se provenienti dall'estero, devono esibire la documentazione prevista nell' Allegato B.
Trasferimento di minore con un solo genitore
In caso di trasferimento di minori con un solo genitore si richiede la dichiarazione dell'altro genitore 
Cambio di residenza presso una famiglia già residente
In caso di cambio di residenza presso una famiglia già residente, si richiede la dichiarazione di un componente di tale famiglia.

NB In assenza dei documenti attestanti la regolarità del titolo di occupazione la dichiarazione di residenza sarà irricevibile.

Modalità di presentazione:
La richiesta di residenza può essere presentata:
- personalmente;
- tramite posta elettronica certificata: ospedaletto@pec.comune.ospedaletto.tn.it
- tramite posta elettronica semplice: anagrafe@comune.ospedaletto.tn.it
- tramite fax: 0461 768370
- per raccomandata al seguente indirizzo: Comune di Ospedaletto – Ufficio anagrafe, Via Roma n. 50 – 38050 OSPEDALETTO (TN) 

L'inoltro per via telematica e' consentito ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale
b) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente
c) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del richiedente siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Riferimenti normativi

L. 24.12.1954 n. 1228 ; D.P.R. 30.5.1989 nr. 223; Circolare n. 9 del 27.04.2012 del Ministero dell'Interno.
D.L. 28.3.2014 n. 47 convertito con modificazioni nella L. 23.5.2014 n. 80; Circolare n. 14 del 06.08.2014 del Ministero dell'Interno.

Pagina pubblicata Mercoledì, 22 Marzo 2017
torna all'inizio del contenuto